Archive: giugno 2016


A Pietrasanta, dal 25 al 27 luglio, torna Lieviti d’Autore!

Una presentazione di due prodotti gastronomici semplici come la pizza e la birra ma proposti nelle loro massime espressioni grazie alla partecipazione di pizzerie e birrifici pluripremiati dalle guide e riviste di settore

Anteprime “guidaiole”: come sta l’Abruzzo?

di Franco Santini
Come sta, enologicamente parlando, il “mio” Abruzzo? Bene direi, con tante aziende che hanno presentato produzioni sempre più focalizzate ed assaggi molto stimolanti. Certo, trovare una sintesi univoca e coerente alle tante espressioni della vitivinicoltura di questa terra è sempre difficile

Barolo, Barbaresco, Roero: retrospettiva 2006. Dieci anni e non sentirli (o quasi)

di Fernando Pardini
ALBA (CN) – Nell’ambito di Nebbiolo Prima, storica e imperdibile kermesse per la stampa specializzata che si tiene ad Alba nel mese di maggio di ogni anno, una delle collaterali più attese è sicuramente quella dedicata alla retrospettiva di Barolo, Barbaresco e Roero….

La Locanda Vigna Ilaria di Lucca cambia pelle. Nasce Pesce Briaco, wine restaurant

di Lorenzo Coli
L’attesa è finita. La “premiata ditta” Andrea Maggi – Maurizio Marsili torna nuovamente a calcare la ribalta della ristorazione lucchese. Infatti, dopo una lunga ed articolata ristrutturazione durata sei mesi, il fu Locanda Vigna Ilaria riapre i battenti in questi giorni, rinnovato anche nel nome…

Riflessioni su Vinitaly 2016

di Lamberto Tosi
Vinitaly , manifestazione principe del mondo enoico italiano, è a un bivio. Lo si è visto con l’edizione 2016, che ha voluto porre una linea di demarcazione tra il visitatore professionale e i cosiddetti wine lovers

Barolo 2012, la lunga estate calda. Quarta parte: Castiglione Falletto e Monforte

di Massimo Zanichelli
ALBA (CN) – Castiglione Falletto e Monforte d’Alba, limitrofi e -almeno per un pezzo di versante a testa- prospicienti, sono da tempo due comuni “assoluti” nel mondo del Barolo, per la qualità elettiva di molti cru, per le celebri cantine che nel tempo li hanno interpretati e fatti conoscere, per il carattere spesso “verticale” dei loro vini

Metti un giorno nel Roero. Arneis Perdaudin Angelo Negro e Figli in verticale.

di Fernando Pardini
E’ inutile forse stare a rimarcarlo, ma i viticoltori del Roero sembrano davvero affezionati al loro Arneis. Aggiungiamo noi: oggi. Perché se c’è un vitigno che ha rischiato fortemente di scomparire dalle campagne d’Italy questi è l’arneis…

Gambellara on my mind. Azienda agricola Sordato

di Roberta Perna
Dire Gambellara significa dire garganega, l’uva a bacca bianca dalla quale si ottengono il Gambellara, il Gambellara Classico, ovvero 100% uva garganega, il Gambellara Vin Santo ed il Recioto di Gambellara, nelle tipologie spumante e …

***NEWS***/Esce Versilia Gourmet 2016, presentata in una bellissima serata

Al Principe di Forte dei Marmi lunedì 20 giugno una cena indimenticabile, i 4 Premi alla Ristorazione e il Premio Eccellenza Italiana

Barolo 2012, la lunga estate calda. Terza parte: Barolo, La Morra e Verduno

di Massimo Zanichelli
ALBA(CN) – Tre comuni diversi per posizione geografica e stile organolettico, Barolo, La Morra e Verduno lo sono anche per tradizione e rendimento. I Barolo di Barolo, tra i più noti non solo per il nome comunale che si riflette nell’intera denominazione ma anche per la presenza di alcune delle cantine più storiche di Langa, sono i rappresentanti del distretto generalmente più continuo e qualitativamente omogeneo…